In dettaglio

La bandiera della Pace sventola all'ingresso del palazzo comunale accanto al Tricolore.
 
Il messaggio di vicinanza ai nostri concittadini ucraini e russi del sindaco Paolo Micheli: "Stamattina il nostro concittadino Roberto ci ha portato la sua bandiera della Pace. È un cimelio a cui è molto affezionato, rimasta appesa in casa sua per tanti anni fin dalla guerra nell'ex Jugoslavia. Ce l'ha voluta comunque prestare perché 'il momento è molto difficile e tutta la nostra comunità deve stringersi attorno a questo simbolo'. L'abbiamo issata e ora sventola all'ingresso del Comune a fianco del Tricolore. Segrate è per la Pace. L'aggressione brutale della Russia di Putin all'Ucraina avvenuta questa notte è molto pericolosa e riporta l'Europa indietro di 80 anni. La guerra stavolta è in casa nostra, in Europa, con il suo carico di morte, dolore e devastazione. Siamo vicini ai nostri 180 concittadini ucraini che insieme agli 80 segratesi di origine russa staranno vivendo momenti d'angoscia pensando a parenti, amici e connazionali sotto le bombe. Non ci sono parole. Fermiamoci subito prima che sia troppo tardi".

Questo sito utilizza cookie tecnici e di analytics .
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazioni cookies